Centro per lo Studio della Psicologia e Filosofia Buddhista Tibetana

Possano tutti gli esseri senzienti ottenere la felicità e le sue cause.
Possano tutti gli esseri senzienti essere liberi dalla sofferenza e dalla sua cause.
Possano tutti gli esseri senzienti essere inseparabili dalla beatitudine priva di dolore.
Possano tutti gli esseri senzienti dimorare nell’equanimitàlibera dai pregiudizi dalla bramosia e dall’odio.


Iscriviti subito

Registrati alla nostra newsletter!

Iscrivendoti alla nostra newsletter resterai sempre informato sulle novità del Centro
Iscriviti subito

News

Notizie dal Centro

Agenda

Tulku, le incarnazioni mistiche del Tibet

Cari Amici, siamo lieti di invitarvi sabato 17 novembre alle ore 18,30 alla presentazione del libro: "Tulku, le incarnazioni mistiche [...]

CORSO DI MEDITAZIONE

Cari Amici, da martedì 16 Ottobre inizia il corso di meditazione con appuntamenti settimanali al martedì dalle 20,30 alle 22,00. Il corso, [...]

Altre notizie

Ven. Losang Gyaltsen, director, Nalanda Monastery in Lavaur, France—40 km (25 miles) from the city o [...]

Thanks to a kind benefactor, the Education and Preservation Fund issued several grants earlier this [...]

Lama Yeshe Wisdom Archive recently published The Path to Ultimate Happiness , an ebook of teachings [...]

The much-anticipated new book by Lama Yeshe, Mahamudra: How to Discover Our True Nature, was recentl [...]

In the complimentary Living in the Path module “Atisha’s Light of the Path,” Lama Zopa Rinpoche brie [...]

Cafe at Jamyang, an initiative of Jamyang Buddhist Centre London, is situated in the heart of the El [...]

Welcome to our new initiative, the Protecting the Environment and Living Beings Project. This projec [...]

During the 2017 month-long lamrim meditation course at Kopan Monastery, Lama Zopa Rinpoche taught on [...]

Wisdom Publications recently featured Lama Zopa Rinpoche in its Wisdom Podcast. Daniel Aitken, direc [...]

The Torma Offering to the Landlord Spirits (Zigdag Torma) is a common ritual, often done in the cont [...]

“ALLA SCOPERTA DEL BUDDHISMO”-SAMSARA e NIRVANA con Ven.Laura Coccitto

Cari Amici, sono aperte le iscrizioni al secondo incontro di " ALLA SCOPERTA DEL BUDDHISMO",una grande opportunità per conoscere il ...

LA COSCENZIOSITA’-Ven.Ghesce Dondup Tsering

Cari Amici, siamo lieti di informarvi che nel fine settimana del 10 e 11 Novembre Ghesce Dondup Tsering darà insegnamenti [...]

Nov
15
gio
2018
LA VIA DEL BODHISATTVA- Ven.Ghesce Dondup Tsering
Nov 15@20:30
LA VIA DEL BODHISATTVA- Ven.Ghesce Dondup Tsering

 LA VIA DEL BODHISATTVA

A partire da giovedì 4 0tt0bre dalle ore 20,30 alle ore 22,00

 

Cari Amici, riprendono da giovedì 4 ottobre il Ven.Ghesce Dondup Tsering gli insegnamenti sul testo di Shantideva ” Il Bodhisattvacharyavatara” letteralmente ” Una guida allo stile del Bodhisattva”. Il testo è uno dei grandi classici del buddhismo mahayana, presentato in forma di una personale meditazione in versi, descrive il sentiero dei bodhisattva in dieci capitoli.

  1. I benefici della mente dell’illuminazione
  2. Rivelare le negatività
  3. Completa accettazione della mente dell’illuminazione
  4. Consapevolezza
  5. Sviluppare una costante introspezione
  6. Pazienza
  7. Perseveranza colma di entusiamo
  8.  Meditazione
  9. Saggezza
  10. Dedica

 

Gli incontri sono ad offerta libera

Ghesce Dondup Tsering è nato nel 1971 in una famiglia di contadini a Tawang nell´Arunachal Pradesh, una zona dell´Himalaya Indiana vicino al confine con il Tibet. Ha nove tra fratelli e sorelle. Ghesce Dondup Tsering era il figlio maschio più piccolo. A causa delle difficoltà economiche della famiglia egli non poteva frequentare la scuola. Lavorava come pastore, accudendo le mucche e le pecore dei suoi vicini. Ghesce Dondup Tsering aveva però il grande desiderio di studiare la filosofia buddhista e si sentiva ispirato quando vedeva i monaci. Per questo chiedeva ripetutamente ai genitori di poter studiare. Finalmente gli consentirono di frequentare uno zio monaco. Nel 1981, quando il Dalai Lama diede l’iniziazione di Kalachakra nell´Arunachal Pradesh, Ghesce Dondup Tsering incontrò molti monaci, che gli consigliarono di frequentare uno dei grandi monasteri del sud dell’India. All’età di quindici anni si trasferì al monastero di Sera Je assieme a un amico del suo stesso villaggio. Fu subito accettato nella classe di filosofia e si stabilì nella casa Drati-Kamtsen destinata ai monaci di provenienza di quella zona dell’Himalaya, sotto la guida di Lama Zopa Rinpoce.

Ghesce Dondup Tsering si sentiva molto fortunato perché poteva entrare nel grande monastero e realizzare il suo sogno di diventare monaco. Inizialmente la residenza al monastero fu molto dura, perché non aveva abbastanza da mangiare e le condizioni di vita non erano molto buone. Fortunatamente dopo tre anni una signora di Trieste iniziò a sponsorizzarlo. Questo gli permise di seguire un percorso di studi molto impegnativo che durò 16 anni, fino all’esame finale di Ghesce Lharampa nel 2002. Per completare gli studi frequentò per un anno il collegio tantrico Gyumed.

Dal 2004 al 2006 Ghesce Dondup Tsering è stato membro del comitato per la supervisione della costruzione del nuovo tempio per il Drati Kamtsen. Dal 2005 al 2008 ha insegnato filosofia buddhista ai giovani monaci e ha fatto parte del comitato per gli studi filosofici di Sera-je, che si occupa tra l’altro degli esami per gli studenti.
Nel 2009 Lama Zopa Rinpoce ha chiesto a Ghesce Dondup Tsering di diventare Lama residente presso il Centro Kushi Ling di Arco (Tn) e di insegnare anche in altri centri italiani. Egli ha accettato volentieri, ricordando la generosità del suo mecenate italiano. Il 14 aprile 2010 è arrivato in Italia e il 20 aprile ha dato i primi insegnamenti in Italia.

Da settembre 2014 ha accettato di insegnare il Basic Program presso il Centro Tara Cittamani di Padova. Da Aprile 2016 è Lama residente del Centro Tara Cittamani di Padova.

Nov
16
ven
2018
CORSO DI LINGUA TIBETANA CLASSICA
Nov 16@20:00
CORSO DI LINGUA TIBETANA CLASSICA

Cari Amici,

Da venerdì 14 Settembre dalle ore 20,00 riprenderà il “Corso di lingua tibetana classica” .

Appuntamenti settimanali al venerdì da Settembre a Dicembre, 2 ore di lezione seguibili anche via skype.

ISCRIZIONE OBBLIGATORIA

per informazioni: info@taracittamani.it

Di seguito la presentazione del corso:

Obiettivi

Il corso si propone di fornire una conoscenza di base della lingua tibetana classica, che consentirà allo studente di leggere un testo, individuarne la struttura grammaticale e sintattica e affrontarne la comprensione e la traduzione, con l’ausilio di dizionari. Si daràparticolare rilievo al lessico del Dharmae ai relativi generi letterari.

Modalità didattiche

Il corso prevede incontri a cadenza settimanale che includeranno: lezioni frontali supportate da materiale audiovisivo, esercitazionie revisioni degli esercizi assegnati per casa. Allo studente sarà richiesto un impegno moderato ma costante nello studio individuale. Non è previsto un esame finale, ma verranno periodicamente propostistrumenti di autovalutazione.

Materiale didattico

Fabian Sanders, La lingua tibetana classica, Hoepli Editore, Milano 2016.

Ulteriori materiali, cartacei ed elettronici, saranno forniti durante il corso.

Docenti

Dott.ssa Chiara Mascarello, Dott. Francesco Tormen.

Entrambi i docenti traducono in vari Centri di Dharma in Italia in particolare al Centro Tara Cittamani dove sono i traduttori del Basic Program.

Nov
17
sab
2018
Basic Program – Terreni e sentieri del Mantra Segreto
Nov 17@15:00
Basic Program - Terreni e sentieri del Mantra Segreto

Cari amici,

vi segnaliamo gli appuntamenti con 9° modulo del corso Basic Program che avrà come soggetto “Terreni e sentieri del Mantra Segreto” :

Sabato 27 Ottobre  Orario: 15:00 – 18:00

Domenica 28 Ottobre Orario: 10:00 -12:30 14:30-17:30

 

Sabato 17 Novembre  Orario: 15:00 – 18:00

Domenica 18 Novembre Orario: 10:00 -12:30 14:30-17:30

 

Sabato 1 Dicembre Orario: 15:00 – 18:00

Domenica 2 Dicembre Orario: 10:00 -12:30 14:30-17:30

 

 

Revisione con Gabriele Piana:

Sabato 15 Dicembre Orario: 15:00 – 18:00

Domenica 16 Dicembre Orario: 10:00 -12:30 14:30-17:30

 

Corso a numero chiuso, per partecipare è obbligatorio l’iscrizione .

Si ricorda che  la partecipazione a questo modulo è riservata esclusivamente a chi abbia preso una iniziazione di Mahanuttarayogatantra

Per info info@taracittamani.it

 

Maestro: Ghesce Dondup Tsering

Nato nel 1971 in una famiglia di contadini a Tawang nell´Arunachal Pradesh, una zona dell´Himalaya Indiana vicino al confine con il Tibet. Ha nove tra fratelli e sorelle. Ghesce Dondup Tsering era il figlio maschio più piccolo. A causa delle difficoltà economiche della famiglia egli non poteva frequentare la scuola. Lavorava come pastore, accudendo le mucche e le pecore dei suoi vicini. Ghesce Dondup Tsering aveva però il grande desiderio di studiare la filosofia buddhista e si sentiva ispirato quando vedeva i monaci. Per questo chiedeva ripetutamente ai genitori di poter studiare. Finalmente gli consentirono di frequentare uno zio monaco. Nel 1981, quando il Dalai Lama diede l’iniziazione di Kalachakra nell´Arunachal Pradesh, Ghesce Dondup Tsering incontrò molti monaci, che gli consigliarono di frequentare uno dei grandi monasteri del sud dell’India. All’età di quindici anni si trasferì al monastero di Sera Je assieme a un amico del suo stesso villaggio. Fu subito accettato nella classe di filosofia e si stabilì nella casa Drati-Kamtsen destinata ai monaci di provenienza di quella zona dell’Himalaya, sotto la guida di Lama Zopa Rinpoce.
Ghesce Dondup Tsering si sentiva molto fortunato perché poteva entrare nel grande monastero e realizzare il suo sogno di diventare monaco. Inizialmente la residenza al monastero fu molto dura, perché non aveva abbastanza da mangiare e le condizioni di vita non erano molto buone. Fortunatamente dopo tre anni una signora di Trieste iniziò a sponsorizzarlo. Questo gli permise di seguire un percorso di studi molto impegnativo che durò 16 anni, fino all’esame finale di Ghesce Lharampa nel 2002. Per completare gli studi frequentò per un anno il collegio tantrico Gyumed.

Dal 2004 al 2006 Ghesce Dondup Tsering è stato membro del comitato per la supervisione della costruzione del nuovo tempio per il Drati Kamtsen. Dal 2005 al 2008 ha insegnato filosofia buddhista ai giovani monaci e ha fatto parte del comitato per gli studi filosofici di Sera-je, che si occupa tra l’altro degli esami per gli studenti.
Nel 2009 Lama Zopa Rinpoce ha chiesto a Ghesce Dondup Tsering di diventare Lama residente presso il Centro Kushi Ling di Arco (Tn) e di insegnare anche in altri centri italiani. Egli ha accettato volentieri, ricordando la generosità del suo mecenate italiano. Il 14 aprile 2010 è arrivato in Italia e il 20 aprile ha dato i primi insegnamenti in Italia.

Da settembre 2014 ha accettato di insegnare il Basic Program presso il Centro Tara Cittamani di Padova.

 

 

 

Presentazione del libro “Tulku, le incarnazioni mistiche del Tibet”
Nov 17@18:30
Presentazione del libro "Tulku, le incarnazioni mistiche del Tibet"

Cari Amici,

siamo lieti di invitarvi sabato 17 novembre alle ore 18,30 alla presentazione del libro:

“Tulku, le incarnazioni mistiche del Tibet”  presenti Piero Verni e Gianpietro Mattolin.

Al termine della presentazione saremo lieti di avervi ospiti per un momento conviviale

 

Tulku, le incarnazioni mistiche del Tibet, di Piero Verni e

Giampietro Mattolin; Venezia 2018, pag. 240

seconda edizione ampliata

 

I tulkusono quei maestri spirituali che scelgono di ritornare nelmondo, esistenza dopo esistenza, per essere di aiuto agli esseri viventi. La tradizione di queste reincarnazioni mistiche è una caratteristica peculiare del Buddhismo vajrayana, la forma dell’insegnamento del Buddha diffusa in Tibet, regione himalayana e Mongolia. Profondamente radicata nelle culture di questi Paesi, fuori però dall’universo tibetano questa usanza è stata spesso fraintesa. Scopo di “Tulku, le incarnazioni mistiche del Tibet” è quello di fornire al lettore, attraverso un linguaggio semplice e chiaro, un quadro esauriente di cosa effettivamente sia la tradizione dei tulku e di come interagisca con le società nelle quali è presente. Grazie anche alle numerose interviste concesse agli autori dal Dalai Lama e da altri importanti lama buddhisti, questo libro ricostruisce la storia, l’orizzonte religioso ed etnico, l’attuale condizione e il futuro di questa fondamentale componente della civiltà tibetana. Di particolare interesse inoltre, i capitoli dedicati alla vita del VI Dalai Lama (il più eterodosso di tutto il lignaggio) e all’infanzia dell’attuale quattordicesima reincarnazione, prima che venisse riconosciuta e insediata a Lhasa in qualità di massima autorità del Tibet. Da segnalare infine come dalle pagine di questo volume (sia grazie al testo sia all’imponente apparato fotografico di cui si avvale) emerga anche una nitida immagine del Tibet e dei luoghi in cui i tulkuesercitano la loro funzione spirituale. Inoltre, in questa seconda edizione, è stato aggiunto un capitolo che affronta le tematiche relative al riconoscimento di alcuni tulkuoccidentali e quindi alla presenza di questo peculiare aspetto della civiltà tibeto-himalayana anche fuori dalle regioni centro-asiatiche e dai contestitradizionali in cui è nata e si è sviluppata nel corso dei secoli.

Nov
18
dom
2018
Basic Program – Terreni e sentieri del Mantra Segreto
Nov 18@10:00
Basic Program - Terreni e sentieri del Mantra Segreto

Cari amici,

vi segnaliamo gli appuntamenti con 9° modulo del corso Basic Program che avrà come soggetto “Terreni e sentieri del Mantra Segreto” :

Sabato 27 Ottobre  Orario: 15:00 – 18:00

Domenica 28 Ottobre Orario: 10:00 -12:30 14:30-17:30

 

Sabato 17 Novembre  Orario: 15:00 – 18:00

Domenica 18 Novembre Orario: 10:00 -12:30 14:30-17:30

 

Sabato 1 Dicembre Orario: 15:00 – 18:00

Domenica 2 Dicembre Orario: 10:00 -12:30 14:30-17:30

 

 

Revisione con Gabriele Piana:

Sabato 15 Dicembre Orario: 15:00 – 18:00

Domenica 16 Dicembre Orario: 10:00 -12:30 14:30-17:30

 

Corso a numero chiuso, per partecipare è obbligatorio l’iscrizione .

Si ricorda che  la partecipazione a questo modulo è riservata esclusivamente a chi abbia preso una iniziazione di Mahanuttarayogatantra

Per info info@taracittamani.it

 

Maestro: Ghesce Dondup Tsering

Nato nel 1971 in una famiglia di contadini a Tawang nell´Arunachal Pradesh, una zona dell´Himalaya Indiana vicino al confine con il Tibet. Ha nove tra fratelli e sorelle. Ghesce Dondup Tsering era il figlio maschio più piccolo. A causa delle difficoltà economiche della famiglia egli non poteva frequentare la scuola. Lavorava come pastore, accudendo le mucche e le pecore dei suoi vicini. Ghesce Dondup Tsering aveva però il grande desiderio di studiare la filosofia buddhista e si sentiva ispirato quando vedeva i monaci. Per questo chiedeva ripetutamente ai genitori di poter studiare. Finalmente gli consentirono di frequentare uno zio monaco. Nel 1981, quando il Dalai Lama diede l’iniziazione di Kalachakra nell´Arunachal Pradesh, Ghesce Dondup Tsering incontrò molti monaci, che gli consigliarono di frequentare uno dei grandi monasteri del sud dell’India. All’età di quindici anni si trasferì al monastero di Sera Je assieme a un amico del suo stesso villaggio. Fu subito accettato nella classe di filosofia e si stabilì nella casa Drati-Kamtsen destinata ai monaci di provenienza di quella zona dell’Himalaya, sotto la guida di Lama Zopa Rinpoce.
Ghesce Dondup Tsering si sentiva molto fortunato perché poteva entrare nel grande monastero e realizzare il suo sogno di diventare monaco. Inizialmente la residenza al monastero fu molto dura, perché non aveva abbastanza da mangiare e le condizioni di vita non erano molto buone. Fortunatamente dopo tre anni una signora di Trieste iniziò a sponsorizzarlo. Questo gli permise di seguire un percorso di studi molto impegnativo che durò 16 anni, fino all’esame finale di Ghesce Lharampa nel 2002. Per completare gli studi frequentò per un anno il collegio tantrico Gyumed.

Dal 2004 al 2006 Ghesce Dondup Tsering è stato membro del comitato per la supervisione della costruzione del nuovo tempio per il Drati Kamtsen. Dal 2005 al 2008 ha insegnato filosofia buddhista ai giovani monaci e ha fatto parte del comitato per gli studi filosofici di Sera-je, che si occupa tra l’altro degli esami per gli studenti.
Nel 2009 Lama Zopa Rinpoce ha chiesto a Ghesce Dondup Tsering di diventare Lama residente presso il Centro Kushi Ling di Arco (Tn) e di insegnare anche in altri centri italiani. Egli ha accettato volentieri, ricordando la generosità del suo mecenate italiano. Il 14 aprile 2010 è arrivato in Italia e il 20 aprile ha dato i primi insegnamenti in Italia.

Da settembre 2014 ha accettato di insegnare il Basic Program presso il Centro Tara Cittamani di Padova.

 

 

 

Nov
19
lun
2018
CORSO TAIJI QUAN – L’arte che dà forma al vuoto
Nov 19@18:30

Corso di TAIJI QUAN – L’arte che dà forma al vuoto

Presentazione:

TAI JI QUAN 太极拳
Creato da Zhang San Feng combinando una serie di movimenti legati alla teoria dello Yin e Yang e a tecniche di combattimento marziale con tredici movimenti fondamentali.

La pratica del TaiJi richiede un perfetto controllo della mente, del respiro, concentrazione e coordinazione, avendo come risultato  benefici a livello fisico e  mentale.
E’ bene ricordare che il TaiJi non è solo la forma in sé stessa, ma è soprattutto filosofia e cultura.
Le forme che si praticano aiutano a mantenere una mente calma e rilassata e ad alleviare tensioni, facendo emergere le proprie potenzialità nascoste che possono così fluire liberamente  lungo il corpo donando vitalità e forza fisica.
La cultura taoista da dove nasce il Taiji infatti non si trova solo nelle arti marziali, ma soprattutto nei cosiddetti esercizi di nutrimento della vita.
Il programma sarà composto dallo studio e pratica di:

– Cinque passi fondamentali
– forma 8
– forma 16
– forma 24

Giorno e orari :

da lunedì 1 ottobre

lunedì dalle ore 18,30 alle ore 20,00

Costo :

45 euro al mese

120 euro a trimestre

Partecipanti:

max 20

Insegnante:

Ven. Franz Seiun Zampiero Nel ’99 si reca in Giappone dove viene accettato dall’ordine Shugendo, tradizione nata dal sincretismo tra Shinto e gli insegnamenti MIkkyo del buddhismo Kongojo (buddhismo Vajrayana o Tantrayana) e dopo un periodo di noviziato riceve l’ ordinazione di Yamabushi (monaco di montagna) con il nome religioso di Seiun. Nel 2008 riceve in Srilanka l’ordinazione secondo la tradizione buddhista Theravada ricevendo il nome religioso di Dhammadara. Il Ven. Seiun Zampiero è anche conosciuto in Italia come maestro di antiche arti marziali (Ko-Bujutsu), come Jujutsu, Taijutsu, Kempo, Bugei secondo gli insegnamenti tramamdati dal Granmaestro Takamatsu Sumisuke in linea con il lignaggio dell’Amatsu Tatara che prevedeva una formazione onnicomprensiva sulle “tre sfere” (militare, medica e spirituale) di uno Shidosha (maestro delle vie) . Il monaco Seiun fonda la scuola Sakushinkan per la preservazione degli antichi insegnamenti guerrieri giapponesi di cui è presidente e guida.

 

Corso YOGA – Armonia del corpo e della mente (1° Corso)
Nov 19@18:30

CORSO HATHA YOGA – Armonia del corpo e della mente

Presentazione:

Dai preziosi insegnamenti di Patanjali alle pratiche classiche contenute nei testi fondamentali dello yoga.
Con lo scopo di portarci su stati di coscienza più elevati. Praticheremo asana e pranayama

Giorno e orari :

da lunedì 1 ottobre

primo corso lunedì dalle ore 18,30 alle ore 20,00

secondo corso lunedi dalle ore 20,30 alle ore 22,00

giorno di presentazione giovedì 27 settembre ore 20,00

Costo :

45 euro al mese

120 euro a trimestre

Partecipanti: max 20

Insegnante:

Andrea Serena: Ho iniziato a praticare lo yoga negli anni ‘90 con Eleonora Zecchin Rossetto. Nel 1998 conseguo la certificazione di Istruttore di Yoga presso la scuola “Vivekananda Kendra” di Bangalore in India.Dal 1997 seguo gli Insegnamenti e collaboro con Yogacharia Dr. M.V. Bhole di Lonavla-India.Ho collaborato al progetto “Yoga e Filosofia in carcere” con L.O.TU.S., il Ministero della Giustizia e la Regione Veneto.

Attualmente conduco Corsi in Veneto e Lombardia, tengo Seminari su “i Cinque Tibetani” e “Io Respiro” in tutta Italia.
Laureato in Filosofia dal Prof. Umberto Galimberti con tesi sullo Yoga classico di Patanjali;
Master Universitario in Consulenza Filosofica presso la Cà Foscari di Venezia.

CORSO YOGA IYENGAR (1° Corso)
Nov 19@20:00

CORSO DI YOGA IYENGAR

Presentazione:

Il metodo Iyengar prende il nome dal fondatore, il Maestro B.K.S. Iyengar (1918-2014) nato e vissuto in India a Pune. Nella sua lunga carriera ha studiato e codificato una specifica didattica d’insegnamento che prevede l’uso di attrezzi, come ad esempio mattoni in legno, coperte, cinture, cuscini ed altro ancora.

Grazie ai supporti gli allievi possono avvicinarsi agli asana in modo graduale e sviluppare forza, flessibilità e controllo per ottenere il massimo beneficio fisico, emotivo e mentale dalla pratica eseguita in base alla propria costituzione fisica e nel rispetto delle proprie possibilità del momento.

Oltre all’utilizzo dei supporti, le altre caratteristiche peculiari del metodo sono la ricerca dell’allineamento, della simmetria e la precisione nell’esecuzione, nonché la durata e la sequenza delle posizioni.

Giorno e orari :

da lunedì 8 ottobre

primo corso lunedì dalle ore 18,30 alle ore 20,00

secondo corso mercoledì dalle ore 20,00 alle ore 21,30

giorno di presentazione mercoledì 26 settembre ore 20,00

Costo :

45 euro al mese

120 euro a trimestre

Partecipanti: max 20

Insegnante:

Mauro Bisello: Pratica yoga dal 1999 e da sempre segue il metodo Iyengar.
Ha praticato a lungo arti marziali raggiungendo il grado di I Dang di Viet Vo Dao e diventando inoltre istruttore di Viet Tai Chi.
Il vivo interesse per la cultura orientale l’ha portato a compiere  numerosi viaggi in India ed a studiare i testi dell’induismo per approfondire i temi della spiritualità

Corso di YOGA – Armonia del corpo e della mente (2° Corso)
Nov 19@20:30

CORSO HATHA YOGA – Armonia del corpo e della mente

Presentazione:

Dai preziosi insegnamenti di Patanjali alle pratiche classiche contenute nei testi fondamentali dello yoga.
Con lo scopo di portarci su stati di coscienza più elevati. Praticheremo asana e pranayama

Giorno e orari :

da lunedì 1 ottobre

primo corso lunedì dalle ore 18,30 alle ore 20,00

secondo corso lunedi dalle ore 20,30 alle ore 22,00

giorno di presentazione giovedì 27 settembre ore 20,00

Costo :

45 euro al mese

120 euro a trimestre

Partecipanti: max 20

Insegnante:

Andrea Serena: Ho iniziato a praticare lo yoga negli anni ‘90 con Eleonora Zecchin Rossetto. Nel 1998 conseguo la certificazione di Istruttore di Yoga presso la scuola “Vivekananda Kendra” di Bangalore in India.Dal 1997 seguo gli Insegnamenti e collaboro con Yogacharia Dr. M.V. Bhole di Lonavla-India.Ho collaborato al progetto “Yoga e Filosofia in carcere” con L.O.TU.S., il Ministero della Giustizia e la Regione Veneto.

Attualmente conduco Corsi in Veneto e Lombardia, tengo Seminari su “i Cinque Tibetani” e “Io Respiro” in tutta Italia.
Laureato in Filosofia dal Prof. Umberto Galimberti con tesi sullo Yoga classico di Patanjali;
Master Universitario in Consulenza Filosofica presso la Cà Foscari di Venezia.

Nov
20
mar
2018
CORSO HIMALAYAN YOGA – Lo stile Prana Vidya Hatha Yoga (1° Corso)
Nov 20@18:30

Corso HIMALAYAN YOGA – Lo stile Prana Vidya Hatha Yoga

Presentazione:

Nello Yoga della Tradizione Himalayana nell’esecuzione delle asana o posture del corpo, l’attenzione viene data sia alla posizione, ma anche a ciò che si sta sperimentando interiormente, a come il corpo pranico si muove e si esprime. L’Hatha Yoga non è praticato semplicemente come una sequenza di esercizi fisici, ma come un mezzo per “allenare la mente attraverso il corpo e per allenare il corpo tramite la mente”.

Durante la pratica ogni movimento viene svolto in modo consapevole accompagnato dall’ascolto del respiro. L’osservazione e l’ascolto del corpo diventano strumenti di conoscenza e di trasformazione di sé.

Giorno e orari :

da martedì 2 ottobre

primo corso dalle ore 18,30 alle 20,00

secondo corso dalle ore 20,15 alle 21,45

martedì 18 settembre presentazione del corso

Costo :

45 euro al mese

120 euro per iscrizione a trimestre

Insegnante:

Lara Muraro, insegnante di yoga (iscritta alla YANI, Associazione Nazionale Insegnanti Yoga), terapista Ayurveda e Naturopata.

Diplomata come Insegnante di Yoga e Meditazione della Tradizione Himalayana Swami Rama e Swami Veda Bharati presso l’Himalayan Yoga Institute di Firenze. Diplomata in Naturopatia presso l’Ayurveda International Accademy di Firenze. Diploma di Terapista in Ayurveda presso la Scuola di Medicina Ayurvedica“Ayurvedic Point” di Milano. Sta portando a termine il Master di I° livello in “Meditazione e Neuroscienze” presso l’Università di Udine.

Il suo primo interesse è quello di integrare Ayurveda e Yoga per approfondire la conoscenza di sé e per apprendere una nuova “arte del vivere” nel quotidiano.

 

Date Dharma Practice  >>

Photogallery

Facebook

Link

error: Questo contenuto è protetto; si prega di non copiarlo. Grazie.